Cosenza: Lungofiume 2017 …cambia location

Ne da annuncio questa mattina il sindaco Mario Occhiuto:

“Quest’anno l’edizione del “lungofiume festival” si svolgerà nei pressi della confluenza del Crati e del Busento.

Abbiamo sempre considerato gli eventi come un’occasione per valorizzare i luoghi bellissimi della città, che in questi ultimi anni è diventata un vero e proprio scenario per un teatro all’aperto di spettacoli e manifestazioni culturali.

I fiumi sono una risorsa per la città.
L’idea è quella di far vivere sempre di più ai cittadini questo luogo straordinario e bellissimo, valorizzando al meglio i nostri corsi d’acqua.

Le città che hanno la fortuna di essere attraversate dai fiumi devono potersi affacciare su di essi; e non considerarli un problema, una discarica abbandonata. In questo senso è stata orientata la nostra azione, dalla costruzione dei BoCs Art alla riqualificazione naturalistica degli argini, dalla sistemazione della terrazza su Corso Plebiscito alla ripresa della storia di Alarico, dallo smantellamento del campo Rom al restauro dei Ponti Storici, dalla costruzione del nuovo Ponte di Calatrava alla realizzazione di grandi eventi quali appunto il Lungofiume con centinaia di migliaia di visitatori per ogni edizione.

A partire dalla seconda metà del mese di luglio quest’anno su via Rivocati, che sarà chiusa al traffico durante il periodo del festival, e lungo il fiume alla confluenza, saranno posizionati i locali e ci sarà animazione e piccoli concerti. Sarà piacevole vivere il luogo anche durante il giorno, e non solo in tarda serata. L’evento complessivo abbraccerà tutto il centro storico risalendo da Corso Telesio con botteghe destinate anche agli aperitivi e spazi per musica dal vivo sul sagrato del Duomo e su Piazza XV Marzo.

Sul Crati, dove invece sono ubicati i BoCs Art, continuerà la rassegna con nuovi artisti contemporanei che saranno in residenza a partire dal 16 maggio, ma la zona diventerà una vera e propria Street Creations ospitando creativi di ogni genere, gallerie d’arte, mobili e oggetti riciclati, libri usati, abiti da riusare, modernariato, vintage, artigiani che producono sul posto ceramiche artistiche, prodotti enogastronomici locali e caffè letterari.

Sembra facile organizzare tutto questo ma non lo è affatto, e infatti c’è al lavoro in Municipio un team di prim’ordine coordinato dal vicesindaco Jole Santelli e dagli assessori Rosaria Succurro e Loredana Pastore insieme al dirigente Giampaolo Calabrese.

Teniamo la nostra città sempre viva e rendiamola bellissima.”