Cinquanta studenti indagati per il business delle pizze ‘fantasma’

Pur non essendo fisicamente presenti in città, consumavano pasti in un locale convenzionato che venivano poi rimborsati dall’Università

 

 

“Pizze ‘fantasma’ per una presunta truffa ai danni dello Stato. Sono cinquanta gli studenti dell’Università Magra Graecia di Catanzaro indagati per aver consentito ad una pizzeria convenzionata di ottenere rimborsi per pasti, verosimilmente, mai consumati.
Secondo quanto accertato ad ora dagli investigatori nelle date in cui i ragazzi non frequentavano l’università e non si trovavano fisicamente a Catanzaro venivano addebitati sul loro badge pranzi e cene.”

Fonte ed articolo completo qui: QuiCosenza.it

 

I commenti sono chiusi.