Covid, pericolo burnout per i medici. A Cosenza una “task force” di psicologi

Intervista alla dottoressa Amendola, dirigente psicologo e psicoterapeuta dell’Azienda Sanitaria di Cosenza

 

 

 

““Bruciato”, “esaurito”, “scoppiato”.

E’ questa la traduzione letterale del termine inglese Burnout, con il quale si indica l’insieme di sintomi che deriva da una condizione di stress cronico e persistente, associato al contesto lavorativo.

A fare chiarezza è la dottoressa Maria Francesca Amendola, dirigente psicologo e psicoterapeuta dell’Azienda Sanitaria di Cosenza e componente della commissione sanità dell’ordine degli psicologi di Cosenza.”

 

Fonte e articolo completo: Corriere della Calabria