Dirotta fondi pubblici del Comune sul suo conto corrente

I carabinieri hanno sequestrato ad un dipendente del Comune, di 40 anni, beni per 121 mila euro.

 

 

“I Carabinieri a conclusione di un’attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza, hanno eseguito nel pomeriggio il decreto di sequestro, emesso dal GIP presso il Tribunale del capoluogo bruzio, nei confronti di Mario Chiodo, 40enne, indagato in ordine al reato di peculato commesso in danno del Comune di Aprigliano.

Chiodo, dipendente del Comune di Rota Greca prima, e poi dal 2011 impiegato anche presso quello di Aprigliano, servendosi in modo del tutto arbitrario del proprio potere di accesso ai capitoli di spesa del Comune di Aprigliano, avrebbe per anni distratto fondi pubblici nella disponibilità dell’Ente, dirottandoli verso conti correnti a lui intestati.”

 

Fonte ed approfondimenti qui: QuiCosenza.it