Il call center Abramo: «Il Decreto dignità ci costringe a licenziare 400 persone»

A rischio in Calabria centinaia di posti di lavoro a causa dei nuovi limiti imposti dal Governo ai contratti a tempo. Crotone la città su cui potrebbero esserci le maggiori ricadute negative in termini occupazionali

 

«Nelle prossime settimane, in ottemperanza al decreto, l’azienda si vedrà impossibilitata a prorogare un importante numero di risorse con contratti a tempo determinato e somministrati (circa 400 posizioni nel periodo estivo) se non nei limiti del provvedimento avviato. L’impatto ricadrà su tutte le sedi calabresi con numerosità maggiore sulla sede di Crotone».

Fonte ed articolo completo qui: LaCNews24

 

I commenti sono chiusi.