Lettere 2.0: “Cerco la persona che stamattina mi ha salvato la vita”

Riceviamo l’appello della nostra lettrice con preghiera di pubblicazione:

 

 

Volevo ringraziare pubblicamente una persona SPECIALE.

Di solito sono io a salvare cani e gatti randagi essendo un’animalista sfegatata ma oggi qualcuno di speciale ha salvato me.

Stamattina mi trovavo al bar dell’ospedale vecchio e consumavo la mia colazione intorno alle ore 11,15, dopo aver fatto emocromo di routine, quando ad un certo punto qualcosa è andato di “traverso” e allora ho incominciato a non respirare più.

Non riuscivo a parlare, cercavo di tossire e agitavo le mani in cerca di aiuto e nell’indifferenza di tutti (il bar era pieno) che mi guardavano e rimanevano impassibili.

Ad un certo punto quando ho visto la morte con gli occhi è arrivato il mio SALVATORE, il mio ANGELO CUSTODE che senza farsi prendere dal panico e dall’ansia mi ha praticato la manovra di Heimlich.

Questa mattina poteva trasformarsi in una tragedia per me e la mia famiglia. Sono viva grazie a lui, il mio angelo custode che si chiama Francesco. A lui va la mia gratitudine dal profondo del mio cuore, sei stato davvero un ANGELO, non oso pensare cosa sarebbe accaduto se non ci fossi stato tu.

Non smetterò mai di ringraziarti per l’aiuto che mi hai dato. Grazie di cuore. Un grazie speciale va anche alla moglie del signore che dopo il pericolo scampato mi è stata vicina e mi ha rincuorato. Purtroppo non ho pensato di farmi dare il suo numero di cellulare quindi scrivo non solo per testimoniare che gli angeli esistono ma anche per chiedergli di mettersi in contatto con me tramite la redazione di Cosenza 2.0.

Vorrei festeggiare con loro la mia rinascita 💖🙏🙏🙏😍 Spero tanto che legga …o se qualcuno lo conosce se può riferire di questo articolo.

Grazie a tutti” 💖💖💖💖

 

(D.M.)

 

I commenti sono chiusi.