Lettere 2.0: “Non riesco a far fare una risonanza in sedazione a mia figlia disabile”

Riceviamo la preghiera di aiuto di una mamma cosentina

 

 

 

“Sono una mamma di una ragazza disabile, per la quale non riesco a prenotare una risonanza magnetica in sedazione urgente.

Il 19 settembre mia figlia si è sentita male, ho chiamato il 118 e quando sono arrivati, lei sembrava fosse in coma.
Per tale ragione, è stata portata in ospedale, le è stata fatta una tac, però non è risultato nulla.
Mia figlia ha dormito profondamente tutta la notte e quando si è svegliata la mattina, è stata mandata a casa.
Lei però, da quel giorno è cambiata, è diventata molto aggressiva, ha sempre mal di testa e non riesce a stare in piedi.
I medici mi hanno detto che deve fare una risonanza magnetica, per questo motivo mi sono recata allo sportello per la prenotazione e mi dicono che l’appuntamento è fissato per Febbraio oppure il 23 Dicembre a Rossano.
Purtroppo, per me gli spostamenti, avendo una figlia disabile, sono molto difficoltosi,e, quindi, diventerebbe un problema.
Per evitare tutto ciò, ho pagato una visita 150 euro con un neurologo dell’ospedale e questo dottore mi dice che la risonanza magnetica la devo prenotare soltanto io, peccato che se lo avesse fatto lui, si sarebbero potuti accorciare i tempi. Ho una rabbia, pur pagando non si è risolto nulla.
La ragazza, deve fare la risonanza in sedazione, non si può fare nei laboratori.
La nostra sanità è una vergogna, i disabili dovrebbero avere delle priorità, se fosse stata la figlia di un politico, avrebbe aspettato tanto?
Queste cose è giusto che si sappiano… se non si ha l’amicizia giusta non si fa niente!!

Ringrazierò chiunque potrà e vorrà aiutarci. Sono disperata.

Grazie mille.”

 

Anna G.

 

I commenti sono chiusi.