Morto Kobe Bryant, a Reggio Calabria i primi canestri con la maglia della Viola

In quel 1986 trascorso sulle rive dello Stretto, Kobe iniziò a giocare e ad allenarsi con i ragazzini della Viola

 

 

“Otto anni ancora da compiere, sorriso stampato che gli illuminava il volto, e un’attrazione irresistibile per la palla a spicchi. Al “Botteghelle” entrava in campo a ogni intervallo di partita della Viola e iniziava a palleggiare e a tirare in quei canestri altissimi per lui”

Fonte ed articolo completo qui: Gazzetta del Sud

 

I commenti sono chiusi.