«Ho picchiato mia moglie, se lo meritava»: 37enne in manette

L’uomo ha anche tentato di colpire i carabinieri intervenuti nella sua abitazione. La consorte ha riportato alcune lesioni al volto

 

 

“«Ho picchiato mia moglie perché se lo meritava». Con queste parole un 37enne di Gimigliano (CZ) ha spiegato la sua aggressione alla consorte. L’uomo, prima di essere arrestato, ha anche minacciato i carabinieri intervenuti per fermarlo. È stata la vittima ad avvertire i militari che, una volta arrivati sul posto, hanno subito trovato tracce di sangue sul pianerottolo e cocci di un vaso di ceramica.”

 

Fonte ed approfondimenti qui: Corriere della Calabria