Pirateria informatica, a Cosenza la svolta nella caccia a “Nembokid”

Potrebbe essere un 28enne di San Giorgio Albanese il pirata che in in pochi mesi ha portato a termine 273 attacchi. Tra i suoi bersagli i siti web di Camera, ministero della Difesa e Ansa. Fondamentale la collaborazione della polizia olandese

 

 

“Il Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche della polizia postale e delle comunicazioni ha eseguito una perquisizione nei confronti di un giovane di 28 anni, A.G., residente a San Giorgio Albanese (Cosenza), resosi responsabile del reato di “intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche”.
Il provvedimento, eseguito nell’abitazione in cui il giovane risiede insieme ai genitori, con l’ausilio della sezione polizia postale di Cosenza e il supporto logistico dei carabinieri, è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Roma, che ha coordinato l’indagine.”

Fonte ed articolo completo qui: Corriere della Calabria

 

I commenti sono chiusi.