Notizie ed informazioni di Cosenza e Provincia

Serie B, le squadre in pole per la promozione dopo metà campionato

Metà stagione è già volata via, la Serie B, con le emozioni che ci regala fino al termine della stagione, resta un campionato affascinante e difficilmente pronosticabile.

 

 

La classifica è cortissima, le squadre alla ricerca di un posto valido per la promozione in Serie A sono diverse, la lotta sarà agguerrita fino all’ultimo istante. La vera sorpresa della stagione, fino ad ora, è il Pisa di Luca D’Angelo. I nerazzurri, trascinati dai gol del giovane centravanti Lorenzo Lucca, sono da diverso tempo al comando del tabellone. Visti i risultati ottenuti e le prestazioni mostrate sul terreno di gioco, il Pisa resta una fortissima candidata per la vittoria del titolo e per la conseguente promozione nella massima serie. Ad insidiare i nerazzurri, però, ci sono varie squadre: Brescia, Lecce, Benevento, Monza e Cremonese sono le più accreditate, ma anche il Cittadella e il Frosinone possono ancora dire la loro.

A Brescia c’è chi di promozioni se ne intende: Filippo Inzaghi. L’allenatore piacentino, dopo aver salutato aritmeticamente la Serie A sulla panchina del Benevento alla penultima giornata della scorsa stagione, vuole tornare al più presto nella categoria in cui, da giocatore, ha realizzato ben 155 gol in 370 presenze. Non sappiamo se ci tornerà vincendo il titolo, arrivando seconda o passando per i playoff, ma possiamo essere sicuri del fatto che il Brescia ci proverà fino alla fine. Un’altra squadra che per anni ha occupato uno dei 20 posti disponibili in Serie A è il Lecce, attualmente allenato da Marco Baroni. Dopo un inizio a rilento, i giallorossi hanno risalito la china e si sono immediatamente riaffacciati ai vertici della classifica. I pronostici degli appassionati della serie cadetta e le quote sul torneo di Serie B, vedono proprio i pugliesi come i favoriti numeri uno per la vittoria finale. Facile prevedere che resterà in lotta ai vertici fino alla fine della stagione.

L’obiettivo non può essere diverso da quello annunciato in estate da Corvino, direttore generale dell’area tecnica del Lecce: tornare nella massima serie, abbandonata nel 2020 dopo lo scontro diretto perso a quattro giornate dalla fine contro il Genoa. Stessi colori sociali e stesso obiettivo del Lecce per il Benevento, che, dopo l’amarissimo addio dato alla Serie A la scorsa stagione, vuole tornare nel palcoscenico più importante del calcio italiano. I campani, dopo una primissima parte di stagione giocata ad alti e bassi, stanno scalando sempre più posizioni. Il finale di 2021 è stato affrontato a ritmi pazzeschi e su livelli altissimi, la vera sfida sta nel trovare costanza di rendimento e di risultati. La squadra di Fabio Caserta ha tutte le carte in regola per lottare fino alla fine per i piani più alti del tabellone. Non è una delle squadre più accreditate per il titolo, ma rientra perfettamente tra le squadre in lotta per i playoff.

Di chi parliamo? Della Cremonese di Fabio Pecchia, alla ricerca del ritorno in Serie A che manca da più di 25 anni. Chi non ha mai messo piede nella massima serie è il Monza, nonostante sia una delle società italiane con più presenze in Serie B. La squadra brianzola, acquistata nel 2018 da Silvio Berlusconi, difficilmente non rientrerà nelle posizioni valide per l’accesso ai playoff. Cittadella e Frosinone, forse leggermente indietro rispetto alle altre, sono le altre due forti candidate a ricoprire le ultime due posizioni che darebbero accesso ai playoff per la promozione. I biancoazzurri di Edoardo Gorini vogliono compiere l’impresa che, per pochissimi istanti, non gli è riuscita lo scorso anno, quando hanno mancato la promozione nei secondi finali della finalissima contro il Venezia. I gialloazzurri di Fabio Grosso, dopo un finale di 2021 altalenante, cercheranno in tutti i modi di giocarsi la possibilità di tornare in Serie A dopo 3 anni di assenza.