Sigilli al “tesoro” degli Accorinti: maxi sequestro da 55 milioni, anche un sommergibile

Un maxi sequestro di beni è stato eseguito stamani nei confronti di dodici persone considerate dagli inquirenti affiliate o contigue agli Accorinti di Briatico (nel vibonese), clan “satellite” della più potente cosca Mancuso di Limbadi

 

 

 

“Ad eseguire la misura, emessa dalla Dda, sono stati – nel corso dell’operazione denominata “Yellow Submarine” – i finanzieri di Catanzaro insieme ai colleghi dello Scico di Roma, coordinati dal Procuratore della Repubblica Nicola Gratteri, all’Aggiunto Vincenzo Capomolla e dai Sostituti Annamaria Frustaci e Andrea Mancuso.”

 

Fonte e articolo completo: Cn24tv.it