«Sto male, mi stanno ammazzando»: l’ultimo appello alla moglie del detenuto morto in carcere a Cosenza

Il 10 settembre, infatti, Pasquale Francavilla si spegne in una cella del carcere di Cosenza all’età di 46 anni

 

 

 

“Ufficialmente per un infarto.

La sua morte, però, è ora oggetto di un’inchiesta da parte della magistratura del posto, chiamata a verificare quali responsabilità umane si celino dietro la tragedia.”

 

 

Fonte e articolo completo: Il Quotidiano del Sud