Un calabrese tra i 100 mila scienziati più influenti al mondo

Il professore Aldo Quattrone, neurologo della Magna Graecia è tra i 100 mila scienziati più importanti al mondo.

 

“Il professore Quattrone, 72 anni, si interessa da sempre di neurologia clinica e sperimentale e ad oggi è un professore emerito che dirige sia il Cnr, sia il Centro di neuroscienze dell’università.”

Fonte e articolo completo: Gazzetta del Sud

 

I commenti sono chiusi.