Clementino al “Sila Music Fest” 2019 a Longobucco. Qui il programma

Clementino sul palco del Sila Music Fest 2019 a Longobucco

 

 

“Una sesta edizione col botto quella del Sila Music Fest 2019, che quest’anno ospiterà sul palco principale il rapper italiano Clementino.

Dopo il successo delle scorse edizioni con Bandabardò e Sud Sound System, la Sila quest’anno si “muoverà con il lupo” sulle note di uno degli artisti più apprezzati del panorama musicale italiano.
«Avevamo promesso un SMF19 speciale – commentano dalla Pro-Loco Longobucchese, associazione ideatrice e organizzatrice dell’evento – e non senza difficoltà siamo riusciti a mantenere la promessa.

Dopo le problematiche dello scorso anno e la quasi assenza di sostegno istituzionale, è stato solo grazie alla nostra caparbietà e all’ormai storico supporto della Publiepa Srl del patron Pino De Rose, se Clementino ha accolto la nostra proposta e il 13 agosto ci regalerà una delle notti più suggestive dell’estate silana respirando l’aria più pulita d’Europa».

Si parte dunque alle 11:00 con il workshop inaugurale che avrà come main theme la promozione del territorio, che verrà realizzato a Longobucco, nella sala convegni dell’ex Convento dei Francescani, ed avrà come ospiti rappresentanti istituzionali e del mondo della ricerca.

L’evento musicale, invece, aprirà i cancelli alle 16, e anche quest’anno sarà realizzato all’interno del Parco Avventura Norman Douglas di Longobucco.

Dalle 18 si inizierà con la musica dei Castrum Sound e dei Taranta Sound, vincitori della seconda edizione del contest spin-off del Smf, Sila Music Contest.

A scandire il ritmo della giornata sarà, come al solito, Manlio Calafrocampano con la sua crew, a presentare i suoi ultimi lavori confezionati tra l’italia e l’Inghilterra, prima di cedere il main stage al rapper di Avellino che saprà rendere la serata indimenticabile.

«Ci aspettiamo una adesione massiccia – auspicano dall’organizzazione – considerando il livello dell’artista ma soprattutto la grande attrattività dell’area silana, che intendiamo promuovere e valorizzare».

Comunicato Stampa Proloco Longobucchese

 

I commenti sono chiusi.