Come è stata decisa l’aggiunta “d’Epiro” al paese di Santa Sofia? Un atto di lungimiranza

Ci segnalano i nostri amici di Santo Sofia d’Epiro:

 

 

“Pochi giorni fa la mirata e mai sospesa ricerca del bibliotecario Franco Antonio Miracco ha ottenuto la tanto grata autorizzazione storica.

Il decreto datato 4 gennaio 1863 e firmato dal Re Vittorio Emanuele, nel leggerlo, ancora una volta prova che l’orgoglio di noi Sofioti ha avuto ragione di esistere.

Il 18 ottobre del 1862 il Sindaco del tempo Giovanni Vincenzo Becci insieme al capo dei decurioni, Vincenzo Baffa Trasci, i consiglieri comunali del tempo, elaboravano una delibera di Consiglio Comunale chiedendo che a Santa Sofia della Calabria Citra, venisse aggiunto l’appellativo “d’Epiro”.

Non è poco evidenziare la lungimiranza culturale interiore del sindaco Becci, che non ha pensato ad un aggettivo qualsiasi (Albanese o simile) ma al raffinato termine “d’Epiro”, storico luogo dell’Albania già patria del noto Re Pirro…”

Fonte ed articolo completo qui: Lenuoveere.it