Coronavirus, parla il prof di Agraria di Reggio Calabria: «Così ho scoperto la malattia»

«Stavo bene, ma non potevo rischiare di contagiare qualcuno»

 

 

“«Avevo solo una febbriciattola, ma nessun fastidio. Appena ho appreso che al convegno c’era stata una persona positiva al coronavirus, non ho perso tempo e sono corso in ospedale. Non stavo male ed oggi sto guarendo senza farmaci, ma non potevo correre il rischio di diventare “untore” di decine di persone. Era una questione di responsabilità».”

Fonte ed articolo completo qui: LaCNews24