Cosenza, «quaranta operatori sanitari hanno rifiutato il vaccino»

«In questa fase emergenziale abbiamo bisogno di personale oltre che di posti letto» dichiara il direttore sanitario

 

«Agli operatori sanitari che hanno rifiutato il vaccino – ha precisato il direttore sanitario dell’Ao Barbato: – abbiamo chiesto di ripensarci e aderire alla campagna vaccinale.

Se non dovessero cambiare idea applicheremo quanto previsto nel decreto approvato dal Consiglio dei ministri l’1 aprile».”

 

Fonte e articolo completo: Corriere della Calabria