Crollo ad Amantea, s’indaga sulle cause. “Si valuta il nesso con alcuni lavori effettuati”

È in arrivo una squadra di rocciatori per valutare eventuali rischi di nuove frane. Le quaranta persone sfollate hanno trovato ospitalità da parenti ed amici. Altre in un albergo della zona. Si cercherà di comprendere il nesso con alcuni lavori effettuati in passato nella zona del castello e che hanno interessato in parte anche quest’area di frana

 

 

“Si ricorda che proprio questa zona era stata interessata dei lavori di ristrutturazione dell’antico complesso monastico di San Francesco di Paola. Un’opera inaugurata nel 2016. Proprio quel punto dove si è verificato il crollo (vedi foto) era stato utilizzato per realizzare un ponteggio con lo scarico del materiale del cantiere.”

Fonte ed articolo completo qui: Corriere della Calabria