Giallo di Paroldo, ragazzina calabrese venduta in Piemonte per 500mila lire

Oggi diventata adulta è stata condannata a 21 anni di reclusione per aver ucciso il marito che la costringeva a prostituirsi

 

 

“l corpo di un anziano privo di vita Severino Viora ritrovato in mezzo a degli alberi in una zona rurale del cuneese ha portato alla scoperta di una vicenda paradossale. Una donna comprata e ora in carcere con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere. “Quando aveva 14 anni e viveva in Calabria con la famiglia fu letteralmente comperata, per cinquecentomila lire, dall’uomo che, dopo averla portata in Piemonte, la prese in moglie e la costrinse a una vita durissima””

Fonte ed articolo completo qui: QuiCosenza.it

 

I commenti sono chiusi.