Riceviamo: “Attenzione, noi stamattina abbiamo rischiato grosso sulla crocetta”

Il nostro lettore Andrea ci segnala il pericolo vissuto questa mattina sulla SS 107:

 

(Immagine di archivio)

 

 

“Salve, voglio raccontarvi la disavventura che io ed altri automobilisti abbiamo vissuto questa mattina lungo la ss 107, all’altezza del viadotto Cupo, in modo che serva da monito per i pendolari che ogni giorno viaggiano da Paola a Cosenza e viceversa.

Questa mattina, verso le 8.30, mi stavo recando a Cosenza quando, giunto all’imbocco del suddetto viadotto (quello che forma una curva quasi a gomito prima delle doppie gallerie) vi trovo il semaforo rosso; per cui mi fermo e noto che gli operai dell’ANAS stavano sostituendo i vecchi guard rail.

Scatta il verde; io sono il primo della fila e quindi mi avvio tranquillamente ed imbocco il senso alternato.

Arrivato alla fine del viadotto accade l’incredibile: le prime due auto dell’altra colonna avevano anch’esse imboccato il senso alternato a scendere per cui abbiamo rischiato un frontale non di poco conto… e forse anche un tamponamento a catena.

Per fortuna ho avuto i riflessi pronti e sono riuscito a scansare il capofila evitando il peggio!!!

Altrettanto sangue freddo hanno dimostrato gli automobilisti dietro di me che hanno evitato il tamponamento.

Insomma, ci è andata davvero bene! Inutile sottolineare come gli animi si siano surriscaldati con urla e invettive varie. Non escludo che qualcuno sia venuto alle mani giacché ho visto automobilisti dietro di me fermarsi. Come se ognuno di loro aveva motivo per difendere la loro ragione. Com’è possibile??? Qualcuno avrà commesso un’infrazione…!?

Prima di allontanarmi ed imboccare il rettifilo che porta alle gallerie ho fatto in tempo a notare una signora che dal finestrino urlava “è spento” …riferendosi al loro semaforo.

E qui la follia…!!! Aveva ragione!!! Il semaforo dell’altra colonna era spento e gli automobilisti pensavano che si potesse liberamente passare….!!!

Al ritorno, più tardi, il semaforo funzionava, ma comunque siano andate le cose oggi… abbiamo rischiato davvero grosso!!!

Per cui mi raccomando: FATE ATTENZIONE A QUEI SEMAFORI.

IMBOCCATE IL VIADOTTO CON PRUDENZA DA UNA PARTE E DALL’ALTRA!”

 

Andrea Pantanella