Notizie ed informazioni di Cosenza e Provincia

Serie B, il punto sulla lotta salvezza (e le chance del Cosenza)

Arrivati a metà stagione, gli obiettivi delle squadre cominciano a delinearsi in maniera decisamente più chiara.

 

 

La Serie B è da anni un campionato avvincente e, anche in questa stagione, la classifica è cortissima. Basti pensare che tra l’ultimo posto valido per la salvezza e l’ultimo valido per i playoff ci sono meno di una decina di punti. Così com’è agguerrita la lotta per il titolo e per la promozione in Serie A, anche quella per la permanenza in Serie B è piuttosto interessante. Crotone, Pordenone e Vicenza sono le squadre più in difficoltà, che momentaneamente ricoprono le tre posizioni più basse della classifica. Sulla panchina dei calabresi, reduci dalla retrocessione dalla Serie A dello scorso anno, si era seduto Francesco Modesto. I risultati disastrosi del tecnico hanno portato la dirigenza a prendere la decisione di esonerarlo e di sostituirlo con Pasquale Marino.

La situazione non è cambiata, solamente un mese più tardi Modesto è stato richiamato sulla panchina dei rossoblù. La vittoria interna e schiacciante sul Pordenone ha ridato speranze e vitalità ad una squadra che sembra aver perso tutte le certezze degli ultimi anni e che, ad oggi, rischia concretamente di scendere in Serie C. Il Pordenone naviga nelle stesse acque, in un clima tutt’altro che sereno. Bruno Tedino, dopo gli esoneri di Paci e di Rastelli, è tornato per la terza volta in carriera sulla panchina friulana. I risultati sono comunque pessimi e la sconfitta nello scontro diretto contro il Crotone non ha aiutato, il Pordenone ha bisogno di un netto cambio di rotta per sperare perlomeno in un posto nella zona playout. Lo stesso discorso vale per il Vicenza, che sembra destinata alla terza divisione.

La squadra di Christian Brocchi non riesce a risalire la china, le uniche due vittorie in campionato sono state registrate negli impegni esterni contro il Crotone e il Pordenone. A meno di clamorosi risvolti, il destino dei vicentini sembra essere quasi segnato. Alessandria e Cosenza, momentaneamente, occupano le due posizioni valide per i playout, che le porterebbe ad affrontarsi in uno scontro decisivo al termine della stagione per la sopravvivenza in Serie B. Moreno Longo è chiamato a salvare i piemontesi, che, dopo un inizio di stagione a dir poco disastroso, hanno messo punti importanti in cascina per crearsi i presupposti per una salvezza che sembrava insperata. Il Cosenza, esonerato ad inizio dicembre Marco Zaffaroni, è ripartito da Roberto Occhiuzzi.

Dopo un inizio tutto sommato discreto, i calabresi hanno perso una quantità industriale di punti tra la metà di ottobre e la fine del 2021. Il cammino poco costante dei rossoblù ha complicato decisamente il percorso, che sarà tortuoso fino alla fine. Coloro che analizzano tutte le statistiche sul mondo del calcio, compresi i pronostici, le quote sui campionati e le quote delle scommesse piazzabili live, non attribuiscono grandissime speranze al Cosenza di uscire dalla zona playout, ma allo stesso tempo la possibilità di giocarsi perlomeno lo scontro finale sembra essere concreta. In acque leggermente più tranquille, ma comunque ad alto rischio, c’è la SPAL. La squadra di Ferrara non riesce a trovare continuità di risultati, l’andamento è del tutto incostante e, nonostante disponga di una rosa pronta per la permanenza in Serie B, il pericolo di scendere nelle zone più buie del tabellone è elevato.