Cosenza, tempo scaduto per i sanitari non vaccinati: iniezione o sospensione

Un documento sul sito dell’Annunziata ammonisce i “temporeggiatori”. Il commissario Mastrobuono: «Per chi fa questo lavoro è un dovere morale»

 

 

“Non c’è più tempo (e non c’è scampo) per il personale dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza non ancora vaccinato. Dai dati ufficiali, erano ancora 50 i dipendenti del nosocomio, a non essersi ancora sottoposti all’inoculazione del Pfizer (il vaccino scelto per gli operatori sanitari) tra cui 3 medici.”

Fonte ed articolo completo qui: LaCNews24