Kolly, arrivato nel cosentino dal Mali tre anni fa, sogna di diventare chef

Diciott’anni appena compiuti, è venuto in Italia perché “qui non c’è una guerra” e ha cominciato a studiare pur essendo analfabeta

 

 

 

“Kolly è in attesa di frequentare a settembre il terzo anno dell’Istituto alberghiero di Cosenza.

“È lo chef di Casa di Ismaele – dice Francesco, un educatore calabrese – tutto quello che cucina è buonissimo”.

A Rogliano, grazie al programma Fare Sistema Oltre l’Accoglienza, Kolly ha incontrato la passione per il cibo, che sta per diventare anche un mestiere.

Tra qualche giorno, infatti, per Kolly inizierà un nuovo impegno: un tirocinio come aiuto cuoco a Capo Vaticano, una stupenda località di mare in Calabria.”

 

Fonte e articolo completo: faresistemaoltrelaccoglienza.it