La Calabria torna in zona arancione da lunedì 12 aprile. Cosa cambia?

Ecco cosa cambia dal rosso all’arancione. Riaprono i negozi, i parrucchieri ed i centri estetici. Bar e ristoranti proseguono solo con asporto e consegna a domicilio

 

 

“Dalle 5 alle 22 non è necessario compilare l’autodichiarazione per spostarsi nel proprio comune.

Per quanto riguarda le visite ad amici o parenti, in quest’area è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata dello stesso Comune, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione.

A chi vive in un Comune che ha fino a 5.000 abitanti è consentito spostarsi entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione o Provincia autonoma), anche per le visite ad amici o parenti nelle modalità già descritte, con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia.

Lo spostamento è consentito nelle seconde case in tutte le zone a prescindere dal colore, purché di proprietà o in affitto con contratto antecedente alla data del 14 gennaio 2021.

Bar e ristoranti rimarranno ancora chiusi nel senso che non si potrà consumare dentro il locale. Ok alla consegna a domicilio e ed all’asporto.

I negozi sono aperti, mentre i centri commerciali sono operativi dal lunedì al venerdì, chiusi nel fine settimana. Restano aperti parrucchieri, barbieri, centri estetici e tolette per animali.

È possibile recarsi in un altro Comune, dalle 5.00 alle 22.00, per fare attività sportiva solo qualora questa non sia disponibile nel proprio Comune.”

Fonte ed approfondimenti qui: Governo.it