Maxi commessa da 72 milioni per mascherine, indagata la cosentina Chaoqui

Inchiesta della Procura di Roma sull’acquisto di 801 milioni di dispositivi. La donna, già coinvolta nella vicenda Vatileaks, è indagata per ricettazione

 

 

“Sono quattro le persone indagate dalla Procura di Roma in un’indagine su alcune maxicommesse da 72 milioni di euro per l’acquisto di 801 milioni di mascherine dalla Cina durante la prima ondata della pandemia. Francesca Immacolata Chaouqui, italo-marocchina, è originaria di San Sosti, centro del Cosentino.”

Fonte ed articolo completo qui: Corriere della Calabria