Nuove Aperture: Ha inaugurato a Cosenza il “ZERO Novecento – Ristobottega”

La pandemia non ha frenato le ambizioni di questi giovani ragazzi

 

 

Ha aperto pochi giorni fa in centro a Cosenza, in Via Cesare Marini 14, il “ZERO Novecento – Ristobottega”, per mano dei giovani cosentini Andrea Sicilia, Giovanni Francesco Onofrio e Carmine Onofrio.

Ci siamo fatti raccontare direttamente da loro in cosa consiste la loro attività:

L’idea del progetto nasce una sera, da una chiacchierata tra amici, tra una birra e l’altra, uniti da un’unica passione: l’amore per il proprio territorio. Chiunque sia nato, abbia vissuto, o sia semplicemente passato per le vie di Cosenza non può fare a meno di amare questa città. Ma più in grande, chiunque abbia vissuto la vera Calabria, non può far a meno di amare questa terra.

E questo amore è stato la spinta iniziale, il punto di partenza di un percorso che abbiamo deciso di intraprendere con lo scopo di valorizzare la storia, la tradizione, l’originalità e l’innovazione di tutto il territorio calabrese. È su queste basi che prende forma il progetto ZERO NOVECENTO, una risto-bottega nel cuore di Cosenza.

Un piccolo, ma accogliente, angolo di ristoro in cui poter degustare piatti basati su prodotti tipici Calabresi, creati con materie prime a km0 ricercate e selezionate con cura tra le piccole-medie aziende agricole del territorio Calabrese.

La nostra mission? Il sostegno di uno stile di vita sano, la promozione di prodotti di qualità legati alle tradizioni della nostra terra, identificabili proprio in virtù della provenienza territoriale e delle particolari caratteristiche.

Perchè “ZERO NOVECENTO”? 900 sono più o meno i chilometri che determinano i confini calabresi. Zero sono concettualmente i chilometri di distanza tra le aziende agricole di produzione e i nostri clienti.

È questa la nostra proposta: prodotti tipici calabresi, per una pausa pranzo, per un aperitivo o semplicemente per l’acquisto di uno dei nostri particolari prodotti, per portare con se un pezzetto della nostra terra, con i suoi sapori, profumi e aromi.

 

Questi alcuni primi scatti del locale:

 

 

In bocca al lupo anche da parte nostra ragazzi