Rosarno, finita la caccia all’uomo: l’operaio del porto ucciso da suo cognato

Il 45enne Carmelo Bersano è stato individuato in un casolare di campagna. Avrebbe ammesso le proprie responsabilità

 

La vittima Antonio Pupo

 

“Una lite scoppiata in ambito familiare, e poi degenerata fino all’epilogo più cruento, l’omicidio di Antonio Pupo, di 44 anni, operaio del Porto di Gioia Tauro, e il ferimento del figlio diciottenne Michele. A sparare è stato Carmelo Bersano, di 45 anni, cognato della vittima.”

Fonte ed articolo completo qui: Corriere della Calabria