Lettere 2.0: “Nonostante le patologie gravi, il medico consiglia a mia madre di fare l’astrazeneca”

Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni riguardo questo problema.

Non potendo inserirle tutte, abbiamo scelto lo sfogo del nostro lettore Guglielmo

 

 

 

“Vi scrivo perché vorrei rendere pubblico uno spiacevole evento.

Giovedì mattina mia mamma di 65 anni è andata al presidio ospedaliero di vaglio lise per fare il vaccino, ma, avendo come patologia il diabete, come da protocollo nazionale, non poteva fare l’astrazeneca.

Una volta a colloquio con il medico di turno, mia mamma lo informa della sua patologia ma a detta del suddetto medico fare l’astrazeneca non comportava nessun rischio, anzi al rifiuto di mia mamma, il medico le disse che con la patologia che aveva era meglio fare il vaccino astrazeneca che non farlo e prendere il virus, insomma una confusione incredibile.

Fatto sta che dopo 2 ore di fila sotto il sole delle 11 di mattina mia mamma è tornata a mani vuote e con la preoccupazione ed il fastidio di trovare un altro posto libero per vaccinarsi, sperando che non le diano l’astrazeneca.”

 

Guglielmo Gualtieri