Scuole – Non solo genitori contrari alla riapertura: “Basiti dell’ordinanza di Rende”

Al contrario di quanto abbiamo pubblicato poco fa, qui una lettera di genitori che non sono d’accordo con la chiusura della scuola disposta dal sindaco di Rende

 

 

Egregio sindaco Manna siamo dei genitori di una seconda classe della scuola primaria Giuseppe Stancati, siamo rimasti basiti nell’aver letto la sua ordinanza emanata di fretta a seguito della sentenza del Tar di Catanzaro che capovolge l’ordinanza regionale stabilendo il rientro in tutte le scuole dell’infanzia e primaria della Regione Calabria sostenendo che non vi è nesso causale tra l’aumento dei casi positivi e la didattica in presenza.

Detto ciò, perché lei sostiene il contrario e non ha dato il consenso all’apertura dei tre istituti comprensivi di Rende contattando i dirigenti affinché provvedessero alla sanificazione e conseguente apertura dei loro istituti? I nostri figli sono rinchiusi in casa dal 9 novembre dunque, lei come attribuisce la causa dell’innalzamento della curva dei contaggi alla didattica in presenza? Ci mostra i documenti con i quali attesta ciò?

Ci chiediamo come sia possibile che solo i tamponi del nostro comune non possono essere processati in tempi celeri mentre nei comuni limitrofi il problema non si pone. Nella scuola Stancati composta da circa 800 alunni più corpo docenti e personale ATA, in totale sono stati rilevati dal 27 settembre al 8 novembre numero 4 casi di cui due genitori e due bambini.

Ora con questa percentuale così irrisoria ci spiega dove vede il pericolo nella didattica in presenza? Il pericolo invece sta nel negare ai babini la c.d. normalità che consiste nel frequentare i loro cimpagni, avere spiegazioni non attraverso uno schermo ma in presenza con i loro insegnanti ed anche consolidare rapporti umani, pensiamo anche al loro benessere psicologico che, stando davanti ad un pc, continua ad essere messo alla prova.

La preghiamo dunque di conformarsi alla decisione del suo omologo della vicina Cosenza.

Con cordialità; Rende li, 25/12/2020 . Famiglie: Greco R., Romeo, Nasso, Veltri, Leone, Pellegrino, Alfieri, Ciardullo, Fratto, Ruffolo, Spizzirri, Federico.